La Valle dello Ziz – Marocco

La Valle dello Ziz è una regione magnifica. Si percorre una lunga strada sinuosa che sbuca dalle gole dell’Alto Atlante e che poi prosegue in un’area di belle radure verdeggianti, con palmeti che si affacciano sul quieto fiume che scorre verso sud, fino ai confini del deserto sahariano.

cascate (Sefrou, Marocco)

cascate (Sefrou, Marocco)

La tappa da Fes a Merzouga fu una lunga escursione in scenari naturali unici. Poco dopo la partenza dall’antica capitale imperiale sostammo brevemente a Sefrou, una cittadina berbera con una medina raccolta e una bella camminata che risale la strada fino a una piccola cascata di acqua limpidissima. Da Sefrou imboccammo la strada in direzione sud, valicando prima il Medio Atlante e arrivando quindi nella Valle dello Ziz appena dopo aver percorso il Tunnel del Legionario, scavato dai francesi in periodo coloniale. È dopo aver oltrepassato questa corta galleria che lo scenario naturalistico diventò incantevole. La strada costeggia in vari punti il corso d’acqua (al tempo un po’ asciutto per la forte siccità) che ha reso fertile tutta la vallata. Di tanto in tanto scorgemmo da lontano paesini rurali nei pressi di rigogliosi palmeti da cui svettavano i minareti ocra delle moschee.

Più di una volta fermammo l’automobile per rimirare il paesaggio, osservando la vallata da qualche punto un po’ rialzato della strada o camminando brevemente sulla parte asciutta del letto del fiume. Sullo sfondo i palmeti tingevano di verde gli aridi profili collinosi.

Giunti a Er Rachidia, vero crocevia della regione, decidemmo di non deviare a ovest per la cosiddetta “Via delle Kasbe”, ma piuttosto di proseguire ancora verso sud fino all’inizio del Sahara. La tappa sarebbe terminata nei pressi di Merzouga e dell’Erg Chebbi, l’unica zona del Marocco dove vi sono le classiche grandi dune di sabbia soffice…

Links utili:

Morocco Tourism Board – Southern Morocco

(1727 views)

Print Friendly, PDF & Email
Licenza Creative Commons

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *