Samarcanda

Samarcanda è l’antica città, fondata intorno al V secolo a.C., che per moltissimo è stata uno dei crocevia principali della lunga Via della Seta che, dall’Europa, conduceva in Cina, in Persia e in India.

Oggi la città si può idealmente dividere in due aree, simbolicamente divise dalla statua di Amir Temur (Tamerlano), alla fine del gran viale alberato Bulvar Universitet. A oriente di questa, risalendo gradualmente verso il nord della città, pur in un contesto che per molti tratti è moderno, vi sono i principali monumenti storici e l’antico quartiere ebraico.

Dal Mausoleo di Gur-e-Amir (in cui tra l’altro sono sepolti Tamerlano e Ulughbek) e dall’adiacente antichissimo Mausoleo di Rukhobod, ho imboccato la Registanskaya, il bel viale che conduce al colossale Registan. Costituito da tre edifici principali (la Medressa Ulughbek, la Medressa Sher Dor e la Medressa Tilla-Kari con i suoi interni dorati), è uno dei luoghi più straordinari di tutta l’Asia centrale.

Ho continuato quindi a camminare lungo la Tashkent imbattendomi per la maestosa Moschea di Bibi-Khanym e, non prima di aver attraversato l’animato mercato, la ben restaurata Moschea di Hazrat-Hizr, che domina una piccola collinetta.

Dalla collinetta sono entrato per l’ingresso secondario del cimitero cittadino, che alla fine di una rampa, conduce nell’area dello Shah-i-Zinda, lo spettacolare viale dei mausolei del XIV secolo.

Ritornando verso il Registan, con qualche difficoltà ho attraversato il valico del muro che sottrae il vecchio quartiere ebraico alla vista dei turisti. E’ qui la parte povera di Samarcanda, dove sorgono alcune moschee dal tetto di legno dipinto e la sinagoga.

La parte della città a ovest di Bulvar Universitet è la parte più nuova, di epoca sovietica. E’ la zona dell’Università e del tranquillo e verde parco Navoi. E’ qui che ho trovato i migliori locali e il ristorante dove ho cenato molto bene durante il mio breve soggiorno.

Links utili:

Unesco World Heritage – Scheda di Samarcanda

(698 views)

Print Friendly, PDF & Email
Licenza Creative Commons

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *