Il Monastero Moni Arkadi a Creta

Moni Arkadi si trova ad una ventina di chilometri a sud-est di Rethymno, la bella cittadina sulla costa settentrionale di Creta governata per oltre quattro secoli dalla Repubblica Serenissima. Il monastero sorge poco lontano dal sito archeologico di Eleftherna, in una bellissima area collinosa dell’entroterra dell’isola.

Non è nota con esattezza la data in cui il monastero venne fondato ma, secondo la tradizione, l’edificazione dovrebbe risalire ad epoca bizantina e il suo nome deriverebbe da Arcadio , imperatore del V secolo. Il monastero è anche ricordato per il tragico fatto di storia legato all’insurrezione cretese contro il dominio turco e alla conseguente repressione del 1866. Fu infatti in questo luogo che la popolazione dei villaggi limitrofi si rifugiò per cercare di sfuggire all’esercito ottomano. Ma il tentativo fu vano: i militari turchi riuscirono a penetrare nel monastero e gli abitanti decisero allora, piuttosto che arrendersi, di farsi saltare in aria insieme agli invasori dando fuoco ad un deposito di polvere da sparo.

Visitai il monastero nell’estate del 2010. Partendo da Rethymno, dopo aver percorso un dedalo di strade strette che si inerpicano sulle colline attraversando numerosi paesini di contadini, giungemmo infine in un’area relativamente pianeggiante immersa nella vegetazione e nel silenzio.

Chiesa di Moni Arkadi a Creta (Grecia)

Chiesa di Moni Arkadi a Creta (Grecia)

Dall’esterno l’edificio, con le sue imponenti mura dotate di piccole finestrelle, aveva un’aria severa che non mi colpì in modo particolare. Bastò tuttavia varcare il portone e, nel cortile interno, mi trovai difronte la sorprendente chiesa in stile barocco costruita dai veneziani nel corso del XVI secolo. La facciata, un vero piccolo gioiello di architettura con otto colonne in stile corinzio, è sormontata da un campanile con tre piccole campane a vista. Ci dilungammo per un po’ visitando  l’interno della chiesa e i numerosi altri locali tra cui il magazzino delle polveri da sparo e il macabro ossario in memoria delle vittime dell’esplosione del 1866.

(947 views)

Print Friendly, PDF & Email
Licenza Creative Commons

One Reply to “Il Monastero Moni Arkadi a Creta”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *