Asan Tole e Indra Chowk – viaggio in Nepal

3 novembre 2013.

Lasciai Thahiti Tole in direzione di Asan Tole, lungo una strada trafficata e piena di gente.

venditore di frutta a Indra Chowk (Kathmandu, Nepal)

venditore di frutta a Indra Chowk (Kathmandu, Nepal)

Ai lati della via c’era un susseguirsi di negozietti di tutti i tipi, molti dei quali addobbati con i fiori arancioni della festa. Asan Tole ė un luogo animato, letteralmente invaso da venditori di ortaggi e spezie. Tutto intorno la frutta colorata e la verdura erano ammassate sui banchetti o sopra alcune stuoie posate sull’asfalto polveroso. Su uno dei lati della piazza un venditore stava discutendo un po’ animatamente con una donna che, evidentemente, non era del tutto convinta della qualità di alcune uova prese da un piccolo cesto e le stava controllando e ricontrollando, scuotendole ripetutamente.

venditore di uova a Indra Chawk (Kathmandu, Nepal)

venditore di uova a Indra Chowk (Kathmandu, Nepal)

Notai che anche lì era una continuo via vai di motociclette che avanzavano lentissime, compiendo continue gincane tra i passanti, talvolta finendo con le ruote sopra le stuoie dei venditori noncuranti. Al centro, sulle gradinate di un piccolo tempio, c’era quello che da lontano sembrava essere solo un grande cumulo di cocci rotti. Erano invece migliaia di vasi e vasetti di terracotta, posati alla rinfusa sulla scalinata ma perfettamente integri. Proseguii in mezzo alla folla fino al vicino Indra Chowk. In mezzo al solito caotico traffico c’era un venditore di pesci arrostiti, messi in bella mostra su un telo di plastica steso per terra.

Più defilati un paio di venditori di flauti trasportavano i loro strumenti impilati su un lungo bastone: da lontano sembrava fossero i rami di un curioso albero.

al mercato di Asan Tole (Kathmandu, Nepal)

al mercato di Asan Tole (Kathmandu, Nepal)

Su un angolo della piazza c’erano parcheggiati i risciò con i guidatori che fumavano, un po’ annoiati, aspettando clienti. Al centro, molto più basso rispetto alle abitazioni che si trovano a ridosso, sorge il Tempio di Akash Bhairab, avvolto da filari di luminarie. I quattro leoni di metallo che sovrastano il balcone del primo piano osservano silenziosi la folla di gente intorno. Decine di lumini accesi erano posati su una struttura di ferro proprio all’ingresso del tempio.

Tempio di Akash Bhairab a Indra Chowk (Kathmandu, Nepal)

Tempio di Akash Bhairab a Indra Chowk (Kathmandu, Nepal)

Davanti al santuario uno dei tanti venditori ambulanti di frutta teneva la propria bicicletta con il suo carico di mele e di limoni verdi. Mi guardai nuovamente intorno: motociclette, gente, spezie, ortaggi, sacchi di polveri colorate. E tantissime coperte e tessuti ammucchiati sui gradini del piccolo Tempio di Mahadev che oltrepassai per dirigermi, per l’ultima volta, verso Durbar Square e il suo mercato.

Link utili:

Unesco World Heritage – Scheda della Valle di Kathmandu

(786 views)

Print Friendly, PDF & Email
Licenza Creative Commons

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *